R I G O R O S O

Il Leccio di Rigoroso

Il 16 giugno 2003 il Servizio Gestione Beni Ambientali della Regione Piemonte aveva comunicato all’Amministrazione Comunale di Arquata l’avvio della procedura  di inclusione nell’elenco degli Alberi Monumentali della Regione per il gigantesco leccio situato sulla terrazza panoramica di località Belvedere a Rigoroso (foglio di mappa catastale n. 25 particella 01). Il grande albero il cui nome scientifico è “Quercus Ilex” viene definito come singolo albero di peculiare importanza per le dimensioni, la maestosità e la longevità, considerando che pur trattandosi di pianta tipicamente mediterranea, appartenente alla fascia climatico forestale del “Lauretum”, vegeta in quella del “Castanetum”. In questi giorni è stata trasmessa al comune di Arquata la proposta di vincolo di tutela in base alla vigente normativa (D. Lgs. 29/10/99 n. 490 Titolo II, Alberi Monumentali, e CR 50/95), in seguito al parere favorevole espresso dalla Commissione Regionale. Le motivazioni della commissione che giustificano l’apposizione del vincolo si concentrano in tre punti: “1) le dimensioni (circonferenza 4 metri, altezza 15 metri) sono considerevoli per questa specie e fanno di questo esemplare uno dei più grandi tra quelli segnalati in Italia.; 2) il valore naturalistico: il leccio è una specie tipicamente mediterranea e la presenza dell’esemplare di Rigoroso, messo a dimora dagli avi dell’attuale proprietario, arricchisce il patrimonio botanico piemontese; 3) valore paesaggistico: l’albero è situato in posizione estremamente panoramica, su di un belvedere che guarda verso la vallata dello Scrivia”.